Creare un motore di ricerca personalizzato, istruzioni per l’uso: mossa 1, mettere in piedi un progetto dal punto di vista statico

il

web design umbriaIpotizziamo di dover valorizzare con un progetto di ricerca determinati contenuti personalizzandoli a nostro piacimento senza passare da Google: siamo in grado di accentrare queste informazioni con tutte le funzionalità richieste? Quali tecnologie necessitano, che funzionalità dovremmo mettere in piedi?! Rispondiamo subito che javascript, ajax, css, html, php, mysql, jquery sono strumenti vitali e indispensabili. Ok, ma non ci serve altro? Diamo per scontato che siate già utenti scaltri nel maneggiare local web server come xampp per windows per esempio o editor di testo per testare il codice, con tutte le opzioni per gli sviluppatori messe a disposizione dai browserò. Quindi da dove partire? Dal progetto naturalmente. Posso ad esempi creare un web crawler dedito a individuare tutte le notizie fake, oppure ipotizziamo di voler mettere in piedi il più grande motore di ricerca sul mercato che estrapola solo ed esclusivamente informazioni sul genere noir, cinema, libri, notizie di cronaca, autori, interviste, immagini tematiche. Da dove iniziare una volta che abbiamo tutti gli strumenti di base pronti per l’uso? Semplice dalla prima pagina statica, diciamo che la prendiamo in prestito da google https://www.google.com/ come idea di base, con una semplice casella di testo, un bottone, un logo e una semplice pagina di elaborazione che non vediamo che trasforma le stringhe inviate dal form in codice elaborabile altrove per la visualizzazione. L’approccio migliore per imparare tutte le tecnologie elencate in precedenza é fare, quindi in questo primo post o passo uno rispondiamo alla domanda di come impostare il progetto dal punto di vista statico, una volta che ho recuperato ad esempio https://www.apachefriends.org/it/index.html e visual studio code https://code.visualstudio.com/. Creeremo quindi un logo e una index con la casella di testo e il nostro bottone, tutta roba che dovrà essere successivamente stilizzata con i css. Quindi diamo una occhiata alla pagina iniziale di default index.html a creazione completa:

<code>
<!DOCTYPE html>
<html>
<head>
<title>Welcome to Noir Search!</title>
</head>
<body>




</div>

</body>
</html>
</code>

A questo punto tutto il grosso del lavoro dovrà essere sul logo per questo primo step, nel senso che magari il font dovrà essere traculento e richiamare comunque alla nera giornalistica. Da notare l’assoluta staticità della pagina in quanto l’elemento dinamico form che con l’attributo action non é in grado di spedire alcunché altrove non é definito con un linguaggio di programmazione che trascenda il semplice html. Il risultato finale é il seguente: https://www.farwebdesign.com/noirsearch/1/ ; come si può notare siamo proprio allo stato grezzo e molto lavoro ci aspetta da fare, come centrare gli elementi nella pagina se vogliamo scopiazzare da google, sistemare il logo, la casella di testo e il bottone e rendere responsive il contenuto della pagina sempre con i css. Ma un passo alla volta per adesso riportiamo la definizione di noir secondo wiki https://it.wikipedia.org/wiki/Noir: il noir (francese e significa nero, misterioso, cupo) o romanzo nero è una variante del genere letterario poliziesco, e più specificatamente del sottogenere hard boiled, nato negli Stati Uniti alla fine degli anni venti del XX secolo. Del noir sono state date diverse definizioni che provano ad esplicitare le caratteristiche che differenziano il noir dal genere principale. Il noir o romanzo nero, non va confuso con il “romanzo nero” in senso classico, sinonimo di romanzo gotico, un genere letterario sviluppatosi tra la fine del XVIII e l’inizio del XIX secolo. Il protagonista del romanzo noir non è un investigatore, ma o una vittima o un sospettato o un esecutore. Una delle caratteristiche più importanti del genere è la qualità auto-distruttiva del protagonista. Il protagonista noir, oltre al persecutore deve anche affrontare il sistema legale e politico che non sono meno corrotti del criminale di cui il protagonista è vittima, e/o deve perseguitare altri personaggi in una situazione senza nessuna possibilità di vincere. Nella prossima puntata sui portali umbriaway risponderemo alla domanda criptica: ma come faccio a spedire i dati a una pagina di elaborazione?! Ok un piccolo passo per il web designer in erba ma un grande passo per i search engine soggetti a un miglioramento in working progress! See you later!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...