Lasciate ogni speranza o voi che entrate: non é Dante ma il dragone, partita Valenti vs Faraoni Enrico, linee dove bisogna sapere tutto in maniera mnemonica per molte mosse e poi alla mossa successiva si perde per novità teorica preparata dall’ avversario!

C’era un tempo dove i dragoni dominavano il mondo ma tutto si dissolse come polvere negli eoni…chi é l’autore famoso che cita questa frase dal libro dei draghi infuriati? Se la risposta é Tolkien hai perso il primo premio consistente in un soggiorno a Torricella Peligna, trattasi altresì dell’ inventore della letteratura condominiale, alias Faraoni Enrico, il cui pedigree di scrittore altisonante é conosciuto prevalentemente nei paesi dell’ est (stiamo rifacendo il verso al mitico Arturo Bandini di chiedi alla polvere, il famoso autore del “cagnolino rise”, non é il caso di chiamare una ambulanza!). Informazioni sulla variante del dragone https://it.wikipedia.org/wiki/Difesa_siciliana,_variante_Dragone , partita Turin op, 1998.05.02, White “Valenti, Giuseppe” 2210, Black “Faraoni, Enrico” 2190, Result “0-1”, ECO “B79”

1. e4 c5 2. Nf3 d6 3. d4 cxd4 4. Nxd4 Nf6 5. Nc3 g6 6. Be3 Bg7 7. Bc4 O-O 8. f3 Nc6 9. Qd2 Bd7 10. O-O-O Rc8 11. Bb3 Ne5 12. h4 h5 13. Bg5

questa mossa tra le tante minacce nasconde delle insidie sulla colonna “d” legate all’ Ad7 sospeso dal momento che il cavallo in f6 difende d7 ma può anche essere rimosso

13..Rc5

la torre ha una importante funzione difensiva sulla quinta traversa e non sono rari sacrifici di qualità dove la torre si immola in cambio del prezioso alfiere g5! A questo punto il bianco ha un completo universo che si spalanca, che cosa sceglierà? Ai tempi, come adesso, non conoscevo bene tutti i seguiti del dragone anche se per motivi logistici e simbolici legati alla letteratura a questo punto sono costretto a spingere la conoscenza oltre lo strato superficiale

14. Rhe1

quarta scelta secondo chessbase con 206 partite che riporta 14 Rb1 principale con 1517 games e 14 g4 con 1148 games e pure 296 partite con 14 f4. L’idea di fondo é quella di sfruttare il dispiegamento dei pezzi pesanti al centro in particolare contro l’Ad7

14..b5

(146 partite linea principale adesso 15 Rb1 é la principale)

15. f4 Neg4 (solo 20 partite contro le 94 di 15..Cc4) 16. e5! é indicata come la linea più giocata

16..b4 (16..de5 sembra più giocata anche se non vuol dire che sia più performante) 17. Ne4 Nxe4 18. Rxe4 d5 a rivedere questa game a distanza di anni non posso che essere “stereofatto alla Frassica”, il nero continua a giocare teorico seppure non conoscendo una cippalippa

19. Qxb4 Qb6 ricordo vagamente che non mi sentissi molto bene posizionalmente parlando ma qui almeno si alleggerisce la posizione anche se il finale dovrebbe essere perso, per la cronaca questa é una novità teorica di cui posso rivendicare la paternità con un riconoscimento ufficiale Unesco anche se non vincerà mai un premio da parte dell’ informatore. l’alternativa riportata da chessbase 19..Da5 20 20 Da5 Ta5 21 e6 dà chiaro vantaggio bianco secondo i motori

20. Qxb6 axb6 21. e6?! siamo in pieno territorio sconsacrato come la foresta dell’ anteprima del post, dopo 21 Tee1 il nero giocherà 21..e6 ma il bianco ha un pedone in più segno che in questa linea il nero deve ripiegare probabilmente dopo f4 su 15..Cc4 o dopo su 16..de5 e non 16..b4?! attenzione alla linea 16..de5 17 fe5 Ce5 18 Txe5 Txe5 19 Cf3 seguita da Af6 e il nero qui sembra spacciato

21..dxe4 22. exd7 Rd8 23. Ne6 fxe6 24. Bxe7 Bf6 25. Bxe6+ Kg7 26. Bxd8 Bxd8 27. Bxg4

fino ad adesso il bianco continua a fare le mosse migliori secondo i motori che etichettano un leggero vantaggio al nero, certamente in questa partita le complicazioni non mancano! 27..hxg4 28. Rd4 e3!? (..b5 e ..Rf7) 29. g3 Rc6 (e2 con l’idea Td5 dopo la forzata Te4 sembra dare un vantaggio al nero) 30. Re4 Rd6 31. Rxe3 Rxd7 leggero vantaggio nero

32. Re6 Re7 33. Rd6 Bc7

34. Rc6?? la partita é stata molto intensa dal punto di vista del dispendio energetico e dei controlli sul calcolo delle varianti e adesso il bianco perde di vista un banale tatticismo che si poteva evitare giocando 34 Td5 perché la torre da qui può bloccare il pedone “g” e vincere la partita con Tg5 se l’alfiere nero si immola in f4. Dopo Td5 del bianco si ha solo un leggero vantaggio del nero 34..Bxf4+! 35. gxf4 g3 adesso non si possono evitare perdite materiali o il finale della partita 36. f5 gxf5 37. h5 f4 38. Rg6+ Kh7 39. Kd2 Rg7! che fatica giocare le mosse che chiudono la partita 40. Rxg7+ Kxg7 41. Ke2 Kh6 42. a4 Kxh5 43. b4 Kg4 44. a5 bxa5 45. bxa5 f3+

0-1

Dal punto di vista della linea al nero consigliamo vivamente di deviare alla mossa 15 con Cc4 perché la partita dal punto di vista teorico dimostra un vantaggio del bianco dopo Cg4, attendiamo altre verifiche sul campo; per la foresta nera del dragone attenzione a non entrare ciecamente in lunghe varianti troppo teorizzate che nascondono numerose insidie, le stelle consigliano: GIOCATE IL DRAGONE, di nero e di bianco, ma con cautela! Andate in pace, amen

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...