Networking e chessboard: trova le differenze.

Immaginiamo una scacchiera vuota composta da 64 caselle e poi andiamo a mettere gli attori per riempire il teatro: qui abbiamo un semplice alfiere sulla casa b2 e un re nero sulla casa h8. Nel vostro delirio onirico arriva un cervo volante (per l’analisi del simbolismo in chiave psicoanalitica rimandiamo ad altre sedi) che vi dice: il bianco muove e vince. Vi rendete vagamente conto che la situazione é surreale ma da perfetti carnivori avvezzi alla BCE e al mondo occidentale vi muovete affamati come l’attaccante Cutrone del Milan per portare a casa il punto giocando la funambolica alfiere prende h8 dopodiché suona la sveglia e vi risvegliate tutti sudati. Ma non disperate: ricordate bene quella posizione tanto é che riuscite a recuperarla da Internet all’ indirizzo: http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1097623 e a quel punto tutto vi diventa chiaro anche i contendenti: Anthony Miles vs Jan Timman Interpolis 8th (1984), Tilburg NED, rd 8, Oct-12 English Opening: King’s English. Four Knights Variation Fianchetto Lines (A29) 1-0 in 31 mosse. Che cosa ha di tanto speciale questa partita? E’ che il piano di gioco é dettato dalla potenza ancora inespressa dell’ alfiere in b2 e che pertanto bisogna fare di tutto per convertire in vantaggio per aprire la diagonale critica che punta minacciosamente sul re in h8. Finale drammatico per cardiopatici il nero alleggerisce un pò la posizione pensando di farla franca ma il bianco continua ad attaccare a testa bassa sul lato di re minacciando alla fine cose turche come Dh6 e Th4 e il nero collassa subendo una piccola combinazione di una mossa. Morale: se hai un avversario che mette un alfiere in b2 metteci in mezzo su quell’ autostrada un pò di materiale ostruente altrimenti rischi che la posizione ti crolla addosso. E passiamo adesso a rispondere alle solite lettere high tech che ci arrivano da tutti i sistemi interplanetari ancora a digiuno di networking, risponde il CEO di Umbriaway Consulting Faraoni Enrico sulle problematiche legate al modello ose a sette strati e simili. La domanda posta da un vulcaniano é: come si classificano e quali sono le tipologie delle reti informatiche. Ottima domanda. Le tipologie di reti imformatiche si differenziano per estensione geografica gli acronimi sono tanti e potrebbero spaventare ma un pò di inglese e il concetto di copertura aiutano a ricordarle: abbiamo BAN, PAN, LAN, CAN, MAN e WAN come differenziazione. Nello specifico BAN sta per body area networkm con range dic opertura che non superano un metro e circoscritte al corpo, magari una scheda connessa al mobile in tasca. PAN sta per personal area network, che hanno un range di copertura di alcuni metri e ad esempio ho una cassa Bluetooth collegata ad un PC dall’ altra parte della stanza. LAN , local area network. Sono le più diffuse in ambito casalingo ed aziendale e circoscritte a singoli edifici con una copertura che non supera i 2-3 km. CAN, campus area network: quando si hanno cavi ed apparecchiature proprietarie circoscritte magari a campus di studenti che riducono il sovraccarico dei servizi di rete offerti all’ esterno. MAN sta per rete in area metropolitana, ad esempio gli hotspot che oggi molti comuni mettono a disposizioni e reti estese all’ interno di una city. Infine abbiamo le WAN, wide area network ossia reti composte da sottoreti di tipologia CAN o MAN connesse tra loro che coprono per definizione aree molto grandi. Ad esempio intere nazioni o nazioni adiacenti. Le cosiddette dorsali ad esempio sono delle WAN. Ora prima di procedere con le tipologie ritorniamo agli scacchi giocati. Prendiamo in esame la partita http://www.chessgames.com/perl/chessgame?gid=1040267 Roman Dzindzichashvili vs Alexander Beliavsky Chess Olympiad (1984), Thessaloniki GRE, rd 9, Nov-28, English Opening: Agincourt Defense. King’s Knight (A09) finita 1-0 alla mossa 93. Tentiamo di capire quali sono le qualità che dovrebbe avere un giocatore di scacchi, puoi ottenere risultati se sei sbrigativo, veloce e sella tua natura ti induce alla fretta? La risposta é no, prima di vincerla il Bianco e portare a casa il punto ha fatto i salti mortali e sicuramente si é scordato pure della famiglia visto che saranno passate diverse ore prima di completare da parte di entrambi la prestazione. La partita sembrerebbe oriva di elementi spettacolari ma di fatto la tecnica qui é sopraffina, si cerca di mandare allo sfinimento l’avversario con manovrine, manovrette e manovrone finali per tentare di dare il colpo finale prendendolo alla sprovvista. Risolta pure questa torniamo a parlare di reti private. Solitamente la rete locale viene anche definita rete ethernet ed é associata alle reti LAN, questa tipologia di rete é prevalentemente utilizzata in case o aziende ed utilizza come canale di comunicazione principale il cosiddetto “cavo di rete”, o cavo UTP. Le reti pubbliche sono invece le reti gestite dai fornitori di servizi, la maggior parte di esse sono basate sulla comunicazione tramite il classico doppio doppino telefonico, rimasto in uso ancora oggi (sebbene inizialmente adatto alla telefonia analogica) e riadattato per supportare anche la moderna ADSL. Dalla classica connessione DIAL-UP ovvero quella in cui il modem per accedere ad Internet, doveva comporre un numero telefonico) sino alle più moderne ADSL, questa tipologia di connessione richiede un modem installato su entrambi i capi che possa tradurre il segnale. L’ADSL trova un valido successore sui collegamenti basati sulla fibra ottica, che a livello tecnico commerciale può raggiungere velocità molto elevate. Con la forma TOPOLOGIA si indica la forma geometrica di una rete, ovvero una rappresentazione del modo in cui i vari nodi (elaboratori, stampanti etc) che la compongono sono collegati tra loro sia fisicamente che logicamente. La rappresentazione grafica di questi modelli viene somatizzata di solito come grafo. Nelle topologie a stella gli elaboratori che compongono una rete a stella sono connessi tra loro tramite un HUB. Esso si occupa di trasmettere i dati inviati dal computer mittente a tutti gli altri, broadcasting. Chiaramente più ampia la rete e èiù cavi saranno necessari ed in caso di un malfunzionamento dell’ HUB, invece l’intera trasmissione di rete cesserà di funzionare. E’ possibile anche collegare tra loro più reti a stella ottenendone una più ampia semplicemente aggiungendo il secondo HUB ad uno principale, questo non comporta problemi grazie al broadcasting e alla trasparenza dell’ hub rispetto alla rete. Per intranet si intende una rete privata creata per favorire il flusso di informazioni interne, invisibili all’ esterno, che sfrutta l’internetworking cioé la tecnologia e le applicazioni software di Internet come protocolli di trasmissione TCP/IP, Web Server, browser, linguaggiod i formattazione HTML. E’ come un sito interno riservato ai dipendenti usato per scambiare informazioni e condividerle il tutto finalizzato per migliorare conoscenze e aumentare la produttività risparmiando sui costi della comunicazione interna. Una EXTRANET invece é una estensione di una rete LAN che può anche essere resa accessibile dall’ esterno tramite forme di autenticazioneper tutelare la sicurezza dei dati. Anche qui possiamo avere varie situazioni come VPN, WEB ACCESS e LINEE DEDICATE ad accesso diretto (dove non é necessario accedere a Internet) ognuna con le sue singolarità. Tutte situazioni in cui ci ritroviamo coinvolti apparati hardware dedicati come firewall per esempio. Affinché due computer possano comunicare, serve un protocollo comune, ossia delle regole su come deve essere strutturato il messaggio che in rete si chiama TCP/IP diventato uno standard universale. Ogni computer ha secondo questo sche una carta di identità unica al mondo! Internet nasce con il progetto della difesa USA nel 1969 basato su linee telefoniche che collegavano pochi centri universitari per simulare delle situazioni di pressioni per far circolare dati riservati in caso di guerra dove il protocollo TCP/IP diventa fondamentale per reggere tutta l’infrastruttura. E cosa si intende per fibra ottica? Per trasportare i dati utilizza segnali luminosi trasmessi sopra una sottile fibra in vetro. Questo cavo infatti consiste in una parte centrale in vetrocircondata da parecchi strati di materiali protettivi. Trasmette luce anziché segnali elettrici, eliminando così il problema dell’ interferenza elettrica, questo lo rende il medium ideale per i contesti dove vige il problema menzionato prima. Siamo di fronte a velocità e performances più elevate anche su lunghe distanze. La fibra ottica viene usata anche per adempiere alle funzioni di dorsale perché é superiore al TP, il twisted pair che é funzionale sia per la trasmissione dei dati analogica e digitale. Il doppino telefonico puro non é più idoneo oggi sostituito con il TP, testato fino a 100 Mhz, che garantisce velocità nell’ ordine dei 100 Mbps. Il TP può essere schermato o non schermato. Dentro il TP c’è sia il traffico telefonico che il traffico dei dati digitali. L’UTP é oggi il tipo di cablaggio più popolare. Costituito da 4 coppie di fili contenuti in rivestimento isolante é idoneoo per la maggior parte delle reti. Le coppie sono isolate e intrecciate per ridurre il fenomeno delle interferenze esterne. Con il cavo coassiale a causa delle sue capacità limitare di trasmissione posso solo coprire flussi di dati su brevi distanze. Il cavo coassiale é molto delicato e poco flessibile, spesso soggetto a rotture sui jeck. Ha al suo centro un singolo conduttore di rame, uno strato di plastica garantisce l’isolamento tra il centro del conduttore ed uno schermo di metallo intrecciato. Lo schermo di metallo aiuta a bloccare qualsiasi tipo di interferenza esterna. In passato era l’unica alternativa possibile per le cablature di reti locali ad altà velocità.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...