Form e tabelle con bootstrap Umbria

bootstrao-umbriaBootstrap Umbria non é un vero e proprio linguaggio di programmazione ma solo un modo per formattare stilisticamente la pagina con div e css in modo tale da rispettare la sacralità seo dell’ ottimizzazione pagina responsive design, semplificando e traducendo in parole povere imparando qualche classe senza molto sforzo si possono creare da subito pagine funzionali. Tornando alla domanda iniziale posta da bootstrap Umbria basta conoscere qualche classe, in particolare per fare tabelle responsivive basta inserire un class=table e il gioco é fatto anche se formattazioni stilisticamente più accattivanti presuppongono dopo l’utilizzo di un altrà classe tipo table-inverse per esempio. L’attributo scope che é una prerogativa di html5 e che sta a dire al browser guarda che in questa tabella c’è una riga é funzionale semanticamente per i motori. bootstrao-umbriaCome al solito sul sito di bootstrap Umbria c’è un’ampia documentazione a corredo ed é molto facile reperire anche informazioni specifiche anche sui foirm dove scopriamo da aspiranti sviluppatori che inserendo due soli classi in posti strategiche come class=form-group e class=form-control possiamo formattare l’impossibile, con varie opzioni bootstrao-umbriaal riguardo tipo inserire il class=form-inline nel form per allineare tutti gli elementi su una unica riga e non solo come mostra l’esempio possiamo anche ottimizzare la resa sui vari display inserendo la larghezza elastica giusta alle colonne ad esempio imponento un due colonne di larghezza per la dicitura LABEL e il restante dieci alla lunghezza dei campi. Massima flessibilità dunque, con innumerevoli opzioni da sperimentare sul sistema GRID a dodici colonne gestito dalle media query. Ok se hai problemi di grafica ricordiamo che a questo indirizzo https://unsplash.com/ puoi recuperare foto accattivanti senza incappare nella finanza, quindi usale per il tuo sito internet! Ti ricordiamo anche che con il tasto destro sopra gli elementi della pagina in chrome hai la possibilità di ispezionare l’elemento e di attivarlo tramite strumenti per gli sviluppatori nella parte adiacente dove il DOM ti consentirà modifiche in tempo reale per cambiare colori e stile ai tuoi elementi direttamente sulle classi che potrai anche copiare da inserire poi sulla tua pagina in locale o sul server. Ricordiamo come ultima pillola che la dimensione del carattere in EM, em é più flessibile delle altre soluzioni in quanto ad esempio sta a significare sul mobile che quella é una dimensione base che puoi ridimensionare incrementando il valore con una variabile X.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...